Arriva finalmente la legge sulla musica. FIMI accoglie con apprezzamento questo risultato.

Si tratta di “un risultato storico per il settore musicale ed esprimiamo un grande apprezzamento al Ministro Franceschini e al Parlamento” ha dichiarato Enzo Mazza, CeO di FIMI.

“Attendevamo una “legge musica” dal 1997 e finalmente si è giunti ad una norma organica che riconosce il valore culturale di tutta la musica e della sua filiera senza distinzioni di genere. Tra le misure ,la stabilizzazione del tax credit è inoltre un tassello importante per lo sviluppo di nuovi artisti nell’era digitale.”